• Terapia Individuale

    Terapia Psicomotoria Individuale

    In seguito alla valutazione, vengono stabiliti e condivisi con la famiglia gli obiettivi specifici d’intervento. Attraverso il gioco si mira al miglioramento delle competenze compromesse e al rafforzamento di quelle già acquisite.
  • Progetti di psicomotricità

    Progetti (nelle scuole e in piccoli gruppi)

    Realizzazione di progetti di psicomotricità nelle scuole dell’infanzia per ampliare l’offerta formativa della scuola e in piccoli gruppi per rafforzare l’integrazione e la relazione con gli altri.
  • Psicomotricità in acqua

    Psicomotricità in acqua

    L'acqua ha la straordinaria capacità di trasmettere piacere ed emozioni a tutti coloro che creano una relazione con essa. La piscina diventa uno spazio di gioco e di relazione: un gioco simbolico di rappresentazione affettive e relazionali dove il gesto, l'atto, l'azione diventano espressioni dell'immaginario che si concretizza nel gioco libero e spontaneo.


Il mio lavoro

PsicomotricitàIl Neuropsicomotricista deve essere laureato in Terapia della Neuro e Psicomotricità dell’età evolutiva, laurea triennale della facoltà di Medicina e Chirurgia. Il terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva svolge interventi di prevenzione, terapia e riabilitazione delle malattie neuropsichiatriche infantili, nelle aree della neuro-psicomotricità, della neuropsicologia e della psicopatologia dello sviluppo.

Il neuropsicomotricista permette al bambino di esprimere, all’interno dello spazio, ciò che sente, per darvi un senso e per elaborare vissuti ed emozioni collegate al gioco, cerca di interagire con lui, di sostenerlo di fronte alle difficoltà e dare strategie adeguate per superare le tappe più complesse per lui.

Un adulto disponibile all’ascolto e garante della sicurezza.

L’intervento NeuroPsicomotorio è indirizzato alle funzioni emergenti che si trasformano nel corso dello sviluppo, ostacolato o rallentato dalla presenza di disturbi di tipo neuro e psicomotorio, comunicativo-affettivo e neuropsicologico, all’interno dei quadri clinici complessi ed eterogenei. La caratteristica dell’intervento è rappresentata da un lavoro rivolto non tanto al deficit, ma all’integrazione delle competenze emergenti, ivi incluse quelle atipiche.


ContattiContatti

Sei un genitore e vuoi prenotare una consulenza neuropsicomotoria per il tuo bambino/ragazzo? Oppure desideri semplicemente maggiori informazioni sulla mia attività e sui servizi che offro?

Sei un'associazione o una scuola dell'infanzia e ti interessa proporre percorsi di psicomotricità?

Contattami compilando l'apposito modulo o attraverso la mia pagina Facebook.

Questo sito utilizza cookie tecnici e «di terze parti» necessari per il funzionamento e la navigazione dello stesso. Inoltre questo sito raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate e a norma di legge.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione su altre pagine, acconsenti all'uso dei cookie.